Jeet Kune Do

Bruce-Lee-Flying-Kick-Jeet-Kune-Do

Il Jeet Kune Do nasce da un’idea di Bruce Lee.

L’idea di concludere un combattimento o una lite, nel più breve tempo possibile. Quindi arrivare al “dunque” senza tanti fronzoli.

Se puoi colpire,fallo,non parare. Se puoi usare una mano,fallo,non usarne due. Se puoi rimanere in sicurezza usando un calcio,fallo,non ti avvicinare per un pugno.

Il JKD è strutturato tecnicamente su 4 concetti fondamentali: – Semplicità Economia di movimento Arma più lunga su bersaglio più vicino – Pensare sempre di colpire.

La lezione comincia sempre con il Saluto: il nostro saluto è un ringraziamento al nostro fondatore, Bruce Lee, che ci ha lasciato quest’arte meravigliosa. Segue un piccolo riscaldamento articolare,mobilità generale.

Non dovendosi basare solo sulla “tecnica”, c’è anche l’allenamento fisico, solitamente suddiviso in circuiti, mirati all’arte marziale.

Footwork, footwork e ancora footwork. Tecniche semplici, nulla che deve essere difficile da usare. I concetti dietro le tecniche (molto importanti), questo differenzia il JKD da altre arti.

Sparring programmato,moderato, contatto pieno. tutto per capire e provare sul “campo” i vari colpi e movimenti. Stretching e rilassamento a fine lezione. Saluto!

Venite a provare?

 

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close